venerdì 12 agosto 2016

Misuratore sezione aurea - Golden section gauge

Era da tempo che volevo regalarmelo..., avrò salvato il progetto da G. Immagini
varie volte, ripromettendomi di costruirlo un giorno o l'altro...
Per Ferragosto è l'deale creare un "utilissimo" misuratore della sezione aurea!! :)
 Non mi dilungo sulle proprietà e importanza della "Divina proporzione", 
ecco una sintesi...
foto dal web
 Materiali necessari: 4 listelli di legno, 4 piccoli bulloni con dado, 4 rondelle (da inserire negli snodi tra due listelli), seghetto, carta vetrata, matita, gomma, riga centimetrata, trapano.

 Per calibrarlo bene ho disegnato questa spirale aurea e il misuratore con l'indicatore centrale trova sempre il punto tra A e B, verificando il progetto...
In basso la foto mostra la correlazione tra il segmento aureo e i numeri di Fibonacci...
foto dal web
 Nei disegni preparatori dei lavoretti cerco di aiutarmi con questa proporzione,
su 3 dimensioni il discorso era più complicato..., adesso, col misuratore è divertente
scoprire quanti oggetti o prodotti naturali racchiudono le proporzioni auree...
Molti designer usano questo strano "compasso" nelle loro creazioni...
 Questo il progetto di base, trovato su G. Immagini, il mio ha misure differenti
perchè i listelli usati erano di recupero e leggermente più corti, che dite, mi sarei arreso? :)
Ho impostato le mie misure in proporzione con quelle di progetto, 
i segmenti AB AC BE CE devono avere la stessa misura (presa dai punti di snodo da forare)

consiglio per calibrare bene lo strumento, di disegnare solo un segmento aureo su un foglio,
e puntando le estremità F-H del misuratore ai punti A e C (foto3 in basso)
posizionate G nel puntoB(foto3), tenendo tutto ben fermo(ogni mm è importante!)
segnate con una matita il punto E attraverso il listello BG, già forato in precedenza.
 
Progetto dal web

foto dal web

segmento aureo foto 3 dal web
 Ovviamente mi sono lanciato a "misurare" e a trovare "corrispondenze"
in numerosi oggetti d'uso comune, mani, mug, forbici, cucchiai, imbuti, lattine...
c'era da meravigliarsi per la precisione con cui molte distanze sono verificate...

 Ecco un libro, suggerito tempo fa da Squitty ad Ispirazioni&Co, ricco di disegni da colorare
tutti creati seguendo i canoni della proporzione aurea...
foto dal web
 Esempi in natura della regola aurea
foto dal web

foto dal web
Buon fine settimana e Buon Ferragosto!!!
Davide , Carmela e Sheena

martedì 9 agosto 2016

Leggo chi Amo #8...


 Galeotto fu il collier - Andrea Vitali
Lidio Cerevelli è figlio unico di madre vedova. Un bravo ragazzo, finchè alla festa organizzata
al Circolo della Vela non arriva Helga: bella, disinibita e abbastanza ubriaca.
Prima che finisca la cena, sono in riva al lago: una notte indimenticabile...
Lirica, la severa madre di Lidio, abile e ricca imprenditrice dell'edilizia, ha vedute molto diverse.
Suo figlio deve trovare una moglie "made in Italy", una ragazza come si deve.
Magari la nipote del professor Eugeo Cerretti, Eufemia, un ottimo partito con un piccolo difetto:
è brutta da far venire il mal di pancia solo a guardarla.

Ma forse Lidio ha trovato il modo per uscire dalla trappola e realizzare tutti i suoi sogni:
durante un sopralluogo per un lavoro di ristrutturazione, in un muro maestro
scova un gruzzolo di monete d'oro, nascosto chissà da chi e chissà quando.

Intorno a questo quintetto e al tesoro di Lidio, un travolgente coro di comprimari.
A cominciare dalle due donne più belle del paese: Olghina, giovane sposa del professor Cerretti,
che fa innamorare Avano Degiurati, direttore della Banca del Mandamento; 
e Anita, la moglie del muratore Campesi, di cui si incapriccia Beppe Canizza,
il focoso segretario della locale sezione del Partito. E poi l'Os de Mort, di professione
"assistente contrario", cuochi e contrabbandieri, l'astuto prevosto e l'azzimato avvocato...
Immancabili, a vigilare e indagare, i carabinieri guidati dal maresciallo Maccadò.

Tra piccoli e grandi misteri, piccoli e grandi segreti, in un vortice di amori e tradimenti,
Andrea Vitali costruisce un'imprevedibile caccia al tesoro,
 per unodei suoi romanzi più divertenti. 

Einstein - la sua vita, il suo universo - Walter Isaacson

Quando, nel 1900, Lord Kelvin dichiarò che la fisica non aveva ormai "nulla da scoprire",
il mondo scientifico non sospettava che, di lì a pochi anni, gli articoli di un giovane impiegato
dell'Ufficio brevetti di Berna, basati su esperimenti mentali, avrebbero rivoluzionato la scienza.

Albert Einstein, il mite rifugiato in fuga dall'oppressione, con la sua aureola di capelli arruffati,
gli occhi pensosi, la sua accattivante umanità e il suo limpido genio spicca come icona suprema del Novecento. Gli impulsi ribelli, la curiosità, le passioni e l'elegante distacco che permeano la sua produzione scientifica hanno dominato anche la vita affettiva e la dimensione politica dell'uomo Einstein.
 A un secolo di distanza dalle sue straordinarie scoperte risulta ancora stupefacente che un giovane studioso sia riuscito da solo a ridisegnare l'universo.
Come funzionava la sua mente? Quanto influiva l'intuizione e quanto la logica nel suo modo di pensare? Che cosa fece di lui un genio? 
Walter Isaacson (è stato caporedattore della rivista "Time", amministratore delegato e presidente della Cnn, presidente dell'Aspen Istitute '09) ci offre una biografia completa di Einstein, probabilmente lo scienziato più famoso e più amato di tutti i tempi, cercando di indagare lo stretto legame tra creatività e libertà che fece di un fisico teorico capace delle più complicate astrazioni un personaggio pubblico di grande carisma, impegnato a difendere la pace e la giustizia sociale. 
Basandosi su una enorme quantità di fonti,
comprese quelle finora inedite, Isaacson ci racconta come un impertinente impiegato, che non
riusciva a ottenere un incarico di insegnamento né un dottorato e che si trovava invischiato in un difficile matrimonio, riuscì a divenire l'uomo in grado di svelare i misteri dell'atomo e  dell'universo. 
Ad aprirgli la via del successo, fu innanzitutto la capacità di mettere in discussione le conoscenze acquisite e di provare meraviglia davanti a fenomeni che ad altri sembravano banali. 

La sua vicenda racchiude l'intero arco della scienza moderna, dall'infinitesimo all'infinito, dall'emissione dei fotoni all'espansione del cosmo. A un secolo
di distanza dai suoi grandi trionfi, viviamo ancora nell'universo di Einstein, e in un mondo
che non ha risolto molti dei problemi che lui denunciava, animato da umanità e compassione.
  
  
è stato selezionato insieme a 14 Blog, a partecipare come mediapartner dell'evento Paratissima12,  vetrina internazionale di talenti emergenti nel mondo della creatività, a Torino dal 2 al 6 Novembre
, Torino Esposizioni. Federica, Barbara e Fabiola saranno "inviate speciali", intervistando
i vari artisti che parteciperanno alla manifestazione, seguite l'hashtag #heartoparatissima
e le news sul Blog ...

  
Volevamo inoltre segnalarvi il Giveaway per il 6° Compliblog di Gabri, (Qui tutte le info)
avete tempo fino al 15 Agosto!!
Le altre iniziative in corso le trovate in colonna laterale sinistra, in alto...
 Grazie!! A presto... con nuovi lavoretti...
 

sabato 6 agosto 2016

Un simpatico scambio con Veronica...

Tempo fa , Veronica del Blog - http://www.lacittasegreta.blogspot.it
mi ha chiesto di realizzare per lei delle piccole tartarughe crochet
che ha visto sul nostro Blog...
Abbiamo pensato di fare uno scambio con nostri handmade,
ecco il portalavoro che a sorpresa ho ricevuto!!
Bellissimo!! È ricamato da lei a punto croce in una dolcissima tonalità di azzurro.

 Nell'invio erano inclusi anche questi carinissimi portachiavi cuoriciosi , tag e biglietto...
 Veronica realizza tanti handmade in cucito, ricamo,  fimo, resina e varie tecniche...
visitate il suo Blog, la sua Pagina Fb ( Creatività e Fantasia ) e il suo Shop Fb!!

Ovviamente non vedevo l'ora di metterlo in funzione, lo trovo molto pratico
come portalavoro, davvero utilissimo!!
Ringrazio ancora Veronica e Sharon per il gradito scambio!!
Buona Domenica!!
A presto...
Carmela

lunedì 1 agosto 2016

Relax all'uncinetto...

Buon giorno care amiche!!
Come sempre d'estate mi dedico al mio passatempo preferito...
Il filet all'uncinetto...
Dopo aver cucito decine di zampette e codine di tartarughe, (Qui e Qui i post)
dedico qualche oretta a "riposare" gli occhi con i quadri a filet.
Il filo che ho usato è il n°25 , che è sottile ma decisamente adatto a 
questo genere di lavoro.
Il soggetto è tratto da una pubblicazione specializzata,
non poteva mancare ad un'amante dei gatti!!

 Buon inizio settimana!!
A presto con altri lavoretti...

Carmela

mercoledì 27 luglio 2016

Giochi in legno pirografati #2

Ciao!! Oggi vi mostro dei recenti lavoretti a tema "giochi",
ovviamente del materiale preferito... il legno...
 Questa sagoma di scarpa è un gioco educativo, basato sul metodo Montessori,
aiuta i bambini ad imparare i vari modi di allacciare una scarpa...
È realizzata in abete massello da 18mm, con 12 fori e dettagli pirografati...
misura 18cm x 8,5 cm
È stata tagliata e smerigliata a mano (prima o poi devo decidermi ad ampliare
il parco macchine... :) ! Dalle falegnamerie che hanno chiuso, ho l'imbarazzo della scelta...)

Attorno ad ogni foro ho pirografato un fiore, una stella, cuore, esagono, farfalla e una casetta,
sono corrispondenti nelle due facciate, in modo da facilitare il gioco... 
Abbiamo abbinato un vivace laccetto che risalta sul legno naturale, si può avere in altri colori...
Sul web ho trovato numerosi tipi d'intreccio... alcuni davvero complessi...
nella foto in basso una variante... 

 Questa trottolina, l'ho acquistata in un negozio di souvenir in città,
misura circa 5cm di diametro, più piccola della precedente che potete vedere (Qui).
La forma col puntale in metallo è tipica del sud Italia, quindi mi sono ispirato
all'arte classica per i decori... . Su superfici così piccole e convesse, non è pratico
usare riferimenti, così matita in pugno (che arnese tecnologico!! Davvero 2.0)
Una temperata... e via!! :)) ...In seguito ho ripassato tutto col pirografo,
e rifinito con cera d'api...
 Un tempo, nel dopoguerra, i bambini giocavano sugli spiazzi sterrati davanti casa,
facevano gare a chi riusciva a tenerla in movimento per più tempo, o con più trottole
chi riusciva a spostare l'avversario..., adesso il clima è cambiato...
preferisco collezionarle sugli scaffali, la gente, fuori, è in cerca di altre emozioni...
potrebbe trovarle...
 Se vi hanno interessato, li troverete presto sul nostro Etsy Shop...
Per gli articoli presenti nel negozio on-line
potete chiedere altre info, scrivendo una mail a pyrosepatch@gmail.com
o tramite Contact form, nella barra orizzontale in alto del Blog.

I giochi sono adatti per bambini da 3 anni e più , da usare sotto la sorveglianza
di un adulto (state attenti al papà che generalmente si distrae...sorvegliate entrambi)
 Grazie!! Buon proseguimento!! 
A presto... con altri handmade!!

Davide e Carmela